Oltre 500.000 prodotti
Assistenza pre e post ordine
Rendi con un click
Consegna sempre inclusa
30 anni di esperienza

Arredare l'esterno. 10 Idee di arredamento del giardino

Con l’arrivo della bella stagione il giardino può diventare un vero e proprio prolungamento della casa. Non importa quanto sia grande lo spazio perché l’arredamento giusto permette di pranzare e cenare fuori, prendere il sole, passare un pomeriggio di relax e non solo.

Quando si tratta di organizzare gli spazi esterni, la formula più diffusa è quella dell’arredamento da giardino fai da te. Non basta, però, comprare tavolini, sedie, divani e ombrelloni. Bisogna suddividere bene gli spazi, individuare lo stile, meglio se in linea con quello degli interni, selezionare i materiali in base alla collocazione geografica (mare o montagna?) e scegliere un’illuminazione sia funzionale che estetica.

 

Arredare un giardino piccolo: come fondere salottino e area pranzo

Per avere un giardino vivibile, sia di giorno che di sera, il verde va alternato con un’area relax con divani e sdraio, un’area pranzo-cena con tavolo, sedie ed eventuale barbecue e un’area giochi per i bambini.

Se le dimensioni sono ridotte, il tuo arredamento da giardino fai da te può fondere insieme area relax e area pranzo-cena. Per capire quali mobili acquistare o quale componente sacrificare, devi considerare le misure dei singoli arredi e le distanza a cui posizionarli. Tra divano e poltroncine, per esempio, ci devono essere almeno 40 centimetri e tra sedute e tavolino vanno calcolati circa 50 centimetri di distanza.

Se le aree da arredare sono molto piccole, non devi disperare perché si possono eliminare le poltrone e sostituire il divano con una panca contenitore. In commercio ci sono panche effetto legno dallo stile shabby chic con seduta comoda per due persone e baule capiente per riporre oggetti vari. La panca così sostituisce il divano e due sedie. Aggiungi poi un tavolo e delle altre sedie in legno e l’area relax-pranzo è pronta per essere usata.

 

Come sostituire divani e poltroncine in giardino

Quando l’impresa consiste nell’arredare un giardino piccolo, ma davvero piccolo, il compromesso perfetto tra comodità e funzionalità sono le sedie regista con la seduta larga e i braccioli. Meglio ancora se si acquistano modelli con sedute e spalliere in textilene. Si tratta di una tela in PVC con ottima resistenza all’umidità e ai raggi UV e una certa elasticità che rende la sedia molto comoda. In questo modo sacrifichi divano e poltroncine, ma hai delle sedie in stile poltrona e l’area relax-pranzo è salva.

 

Come realizzare un giardino accogliente: la zona relax

Per essere accogliente un giardino deve avere una buona ombreggiatura e una serie di sedute che comunicano subito una sensazione di rilassamento, come sedie a dondolo, chaise long e lettini

Con questi elementi lo spazio esterno si trasforma in un’oasi di pace con tante piccole aree relax, ognuna con il suo ombrellone o telo ombreggiante. In questo tipo di configurazione non possono mancare i pouf e un certo numero di tavolini bassi da posizionare accanto a ciascuna seduta, così da avere delle basi per appoggiare bibite, libri e creme solari. Se lo stile è moderno, si trovano in commercio tavolini da caffè in metallo colorato che danno un tocco di design in più agli esterni.

 

Come abbellire uno spazio esterno: il giardino romantico

Aiuole, roseti e piante con fiori richiedono un arredamento da giardino fai da te dallo stile romantico. Per abbellire uno spazio di questo tipo non possono mancare panchine collocate nei punti con più ombra e supporti ad arco in metallo. Questi ultimi vanno valorizzati con rampicanti come la vite canadese, il falso gelsomino e l’edera, in modo da creare dei finti ingressi per suddividere le aree del giardino.

Per esaltarne ancora più lo stile romantico posiziona i tavolini e le sedie tra piante e fiori, e proteggi il verde adottando delle pedane in legno o delimitando gli spazi con i pavimenti per esterno. In questo caso la pavimentazione va scelta con cura perché deve integrarsi in maniera armonica, senza creare cioè un eccessivo distacco con il verde circostante, altrimenti otterrai un risultato in contrasto con lo stile romantico del giardino.

 

Idee per usare al meglio gli spazi

Gli spazi esterni vanno organizzati alla perfezione. Non essendoci muri, disimpegni e corridoi a suddividere le aree, le delimitazioni possono essere realizzate con siepi, aiuole, fioriere, tralicci, archi e percorsi fioriti.

Se il giardino è molto piccolo, per esempio, le fioriere e i tralicci sono un’idea perfetta perché ti consentono di separare le aree in maniera naturale. Non solo, contribuiscono anche a comunicare una sensazione visiva di maggiore ampiezza.

 

Arredare un giardino grande

Se si ha la fortuna di avere uno spazio esterno grande, non può mancare l’elemento acquatico. Per arredare un giardino grande servono fontane, vasche e piscine.

In questi casi tutte le sedute vanno collocate accanto all’acqua. Meglio scegliere, dunque, materiali particolarmente robusti e duraturi.

L’area pranzo, invece, può essere valorizzata con un gazebo o una pergola da posizionare in prossimità di uno degli ingressi della casa. In questo modo gli spazi diventano fluidi e non si crea una divisione troppo netta tra interni ed esterni.

Se poi lo spazio è davvero notevole, si possono predisporre due gazebo. In uno si posizionano divani, tavolini e poltrone e nell’altro tavolo, sedie, area barbecue ed eventuale cucina esterna.

 

Arredamento giardino esterno: suggerimenti per scegliere i materiali

Quando ci si occupa di arredamento da giardino fai da te il grande scoglio da superare sono i materiali. Per facilitare la scelta devi prendere in considerazione fattori come la resistenza, la manutenzione e l’estetica.

Per quanto riguarda l’aspetto puramente estetico, a ogni materiale corrisponde uno stile di arredo:

 

  • alluminio e textilene - stile contemporaneo
  •  ferro battuto - stile romantico
  • resina - stile moderno
  • legno - stile classico e rustico

 

Versatilità in giardino: i mobili in resina

Per non sbagliare mai stile la scelta dovrebbe ricadere sui mobili in resina, perché sono versatili e caratterizzati da linee minimal che li rendono facilmente adattabili. Sono consigliati anche in giardini in via di definizione, perché risultano semplici da integrare anche nel caso di una vera e propria rivoluzione negli spazi o nella scelta del verde. 

Tra l’altro, i salotti da giardino in resina dai colori neutri si possono rinnovare in maniera semplice: basta cambiare i cuscini. Per dare un’impronta più marina sono perfetti i cuscini stampati con pesci o conchiglie, mentre per vivacizzare l’area relax si possono usare cuscini dai colori intensi. 

 

Come rendere moderno il giardino

I giardini moderni sono caratterizzati da arredi con linee pulite e squadrate, che ricordano quasi l’arredamento da ufficio, da materiali come la resina e il cemento e da colori neutri come il grigio, il tortora o il beige. Ancora più moderni i mobili bianchi con profili in metallo. Questi elementi uniti insieme ti consentono di dare un aspetto davvero attuale al giardino. Vanno poi bandite lampade e lampioncini e adottate sfere a LED, faretti segnapasso e pali luminosi.

 

Cosa fare in giardino: i consigli da seguire

Infine, per essere sicuri di arredare bene un giardino bastano una serie di piccoli accorgimenti, come adottare la corretta illuminazione per segnalare viali e punti di accesso, usare le giuste accortezze per preservare la privacy, evitare di spargere qua e là troppi accessori decorativi (candele, nani da giardino, vasi) e stare attenti alle dimensioni dei mobili in modo da ottimizzare la fruizione dello spazio e da non intralciare i movimenti, soprattutto se ci sono dei bambini. Meglio pochi mobili e funzionali che uno spazio ingombro di arredi e poco vissuto.